+39 0372 404511

Cerca

SPINO D'ADDA

Raid notturno alla mensa della materna. Il bottino? 'Soli' 50 euro

I ladri, probabilmente disturbati dalla vigilanza privata, hanno abbandonato sul pavimento i prodotti alimentari

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

14 Settembre 2021 - 14:50

Raid notturno alla mensa della materna. Il bottino? 'Soli' 50 euro

SPINO D'ADDA - Sono entrati di notte, passando dal cantiere per la costruzione della nuova scuola primaria. Con ogni probabilità miravano ai prodotti alimentari, soprattutto carne e formaggi congelati nei freezer. Qualcosa deve averli disturbati, a cominciare dall’arrivo della vigilanza privata, dopo che era scattato l’allarme. Sta di fatto che il cibo è stato abbandonato sul pavimento della cucina, già insacchettato per essere portato via. Ovviamente si è scongelato e dunque è da buttare. Bottino finale 50 euro in contanti, rubati dalla cassetta del personale di servizio. Questo il bilancio del furto messo parzialmente a segno nello scorso fine settimana ai danni della scuola materna. I particolari dell’accaduto sono stati resi noti solo ieri dal vicesindaco Enzo Galbiati. «Per entrare – spiega – i ladri hanno sollevato una porta anti panico che si trova sul retro dell’edificio, dopo essere passati dall’area di cantiere della primaria, che confina con la materna».

Come detto, questa intrusione ha fatto scattare il sistema d’allarme, che segnala l’effrazione al servizio di vigilanza privata. In pochi minuti la guardia di turno ha raggiunto l’asilo. A quanto pare i ladri erano ancora all’interno, forse con un complice, che si trovava nei dintorni della scuola, e che li ha avvisati dell’intervento della vigilanza. A quel punto hanno desistito. Presi i soldi non hanno fatto in tempo a portare via i prodotti alimentari, abbandonando dunque gran parte del bottino. «I danni sono relativi, oltre al cibo decongelato e dunque da buttare e ai contanti non si registrano problemi alla struttura e anche la porta anti panico è in buono stato – prosegue il vicesindaco –: la scuola è dotata di un sistema di allarme, ma vogliamo potenziarlo prevedendo un investimento ulteriore. Da verificare se potremo anche installare delle video camere di sorveglianza». Lunedì l’attività della materna, ripresa ormai da inizio settembre, è ripartita regolarmente. Sistemate le cose in cucina e provveduto all’acquisto dei prodotti, anche il servizio mensa si è svolto come sempre.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mauro.61

    14 Settembre 2021 - 18:20

    Sempre peggio ma la ministra dell'interno ha detto che è tutto normale. A me non sembra.

    Report

    Rispondi